martedì 31 gennaio 2017

Le caricature di Joaquín Aldeguer



Usain Bolt - Joaquín Aldeguer




Le caricature di JOAQUÍN ALDEGUER 
a cura di Francisco Punal Suarez
testo in italiano e spagnolo



Joaquín Aldeguer Lopez (Alicante, Spagna, 1980) nel  2016, ha avuto molte soddisfazioni,  essendosi focalizzato in particolare sul cartoon fisiognomico, e ha visto premiato alcune delle sue opere: Primo Premio alla II Mostra Internazionale di Grafica Umoristica di Pernambuco (SIHG- PE) (Brasile), con un disegno di Aristotele; Gran Premio e Menzione d'onore all'Esposizione Internazionale di Grafica Umoristica di Jaboatão Guararapes, Brasile, (SIHG-PE), con Usain Bolt e Rafael Nadal, rispettivamente; e menzione d'onore nel 2016 a Gallarate, Italia, con un lavoro di Woody Allen.
---
Nadal -Joaquín Aldeguer


----
Questo nuovo rappresentante della caricatura, laureato in Belle Arti, pone il suo interesse per la sperimentazione e la sintesi geometrica e minimalista, dando grande importanza al disegno di linee, che fa a mano, sul posto, e cercando l'essenza del carattere, in questo modo vediamo come egli utilizza linee, cerchi e ovali.

"Sono sempre stato colpito -esprime Joaquín- dalle immagini ed ho cercato di riprodurre quello che vedevo con disegni, cartoon e caricature . Non posso dire quando ho iniziato a fare caricature, ma fin da piccolo ho notato  che avevo una certa facilità e il riconoscimento di coloro addetti ai lavori, mi ha dato soddisfazione e mi ha reso più interessato a questa disciplina. A poco a poco ho scoperto come il fatto di analizzare e interpretare la fisionomia dei personaggi mi ha permesso di comunicare idee e il mio punto di vista di loro in maniera più sottile, ma anche diretta. Mi piace interpretare quello che vedo, non solo le persone, mi piace giocare con le forme, distorcere, eliminare dettagli superflui, riordinare le caratteristiche e i componenti ... di rendere il personaggio ancora riconoscibile (per non perdere il valore principale o di utilità che ha la caricatura). "
----
Woody Allen


Aristotele

---
 "Di fronte a una caricatura -sottolinea Joaquín- dopo aver raccolto tutto il materiale necessario (foto, video) che secondo me rispecchia la personalità della" vittima ", analizzo le sue caratteristiche essenziali: il suo volto, i suoi occhi e do la preferenza a un aspetto del viso e vedere come gli altri si riferiscono ad esso in termini di proporzione, la composizione, la posizione, ecc.  Penso che la cosa più importante è quello di catturare ciò che rende il personaggio riconoscibile e diverso dagli altri, evidenziare o sottolineare quel gesto o una caratteristica che lo rende unico. Il resto è una questione di stile e cercare soluzioni grafiche, che come ha detto il maestro Carlos Nine (R.I.P.) , sono infinite ".

"Il cartoon  premiato di Usain Bolt mi ha dato un sacco di lavoro", aggiunge, "perché ha subito diverse modifiche. Soltanto con la faccia ho dovuto fare alcuni schizzi per familiarizzare con il carattere e l'approccio che volevo ottenere. Sono state ore di lavoro fino a quando mi venne in mente di provare una vista in prospettiva e cercare di ottenere un'immagine più potente e dinamica. Il risultato finale ha anche preso un lungo periodo di tempo, nella scelta dei toni di colore, contrasto, ombre ed effetti, anche se la maggior parte del tempo ha preso me era la composizione, questa ossessione che ho a volte perché le linee si adattano, come un puzzle".

 "Recentemente trovo molto interessante l'utilizzo di forme geometriche pure. Linee, cerchi, ovali. Così di solito inizio a giocare con queste forme attraverso regole e modelli e, a volte uso disegnare a mano, colorando il lavoro finale in modo digitale o no "- finisce.

Aldeguer Joaquin ha partecipato a diversi concorsi internazionali e le sue opere sono state pubblicate in varie fanzine, giornali, riviste indipendenti, della Spagna, degli Stati Uniti, dei Paesi Bassi e in tanti altri paesi.
---


Hillary Clinton

Cervantes



----

JOAQUÍN ALDEGUER Y SUS CARICATURAS PERSONALES

Por Francisco Puñal Suárez

Para Joaquín Aldeguer López (Alicante, España, 1980) 2016 le ha dado varias satisfacciones, al estar centrado especialmente en la caricatura fisonómica, y ver galardonadas varias de sus obras: Primer Premio en el II Salón Internacional de Humor Gráfico de Pernambuco (SIHG-PE) (Brasil), con un dibujo de Aristóteles; Gran Premio y Mención de Honor del Salón Internacional de Humor Gráfico de Jaboatão de Guararapes, Brasil, (SIHG-PE), al captar a Usain Bolt y Rafa Nadal, respectivamente; y Mención de Honor en Gallarate 2016, Italia, con una obra de Woody Allen.

Este nuevo representante de la caricatura personal, licenciado en Bellas Artes, fija su interés en la experimentación y la síntesis geométrica o minimalista, dándole gran importancia a la línea del dibujo, que hace a mano, sobre la mancha, y buscando la esencia del personaje, de esta forma vemos cómo utiliza rectas, círculos y óvalos.

“Siempre me llamaron la atención –expresa Joaquín- los dibujos y cuando veía cartones animados, historietas o cuentos, intentaba reproducir lo que había visto. No sabría decir cuándo empecé a hacer caricaturas, aunque desde pequeño me fijaba en las que veía en la prensa o en televisión e imagino que descubrí que tenía cierta facilidad y al ser un arte tan popular, el reconocimiento de los que tienes cerca y la propia satisfacción hicieron que me interesara más por esta disciplina. Poco a poco fui descubriendo cómo el hecho de analizar personajes e interpretar su fisonomía me permitía poder comunicar ideas o mi visión sobre ellos de una forma más sutil pero también directa. Me gusta interpretar lo que veo, no sólo personas, me gusta jugar con las formas, distorsionar, eliminar detalles superfluos, reordenar los rasgos o componentes... intentando que el personaje siga siendo reconocible (ya que si no perdería el principal valor o utilidad que tiene la caricatura)”.

“A la hora de afrontar una caricatura, -señala Joaquín- después de haber recopilado todo el material necesario (fotos, vídeos) que creo que reflejan bien la personalidad de la "víctima", analizo sus rasgos esenciales: su rostro, sus ojos y doy preferencia a un aspecto de su cara y veo cómo los demás se relacionan con él en cuanto a proporción, composición, posición, etc. Creo que lo más importante es captar qué hace reconocible y diferente al personaje, de los demás, destacar o enfatizar ese gesto o rasgo característico que lo hace único. El resto es cuestión de estilo y de buscar soluciones gráficas, que como dijo el maestro Carlos Nine (R.I.P.), son infinitas”.

“La caricatura premiada de Usain Bolt –añade- me dio mucho trabajo, porque sufrió diversos cambios. Ya solamente con la cara tuve que hacer varios bocetos para familiarizarme con el personaje y conseguir enfocarlo como quería. Fueron horas de trabajo hasta que se me ocurrió probar con una vista en perspectiva e intentar conseguir una imagen más impactante y dinámica. El resultado final también llevó bastante tiempo por la elección de los tonos de color, contraste, sombras y efectos, aunque lo que más tiempo me llevó fue la composición, esa obsesión que tengo a veces porque las líneas encajen, como si de un puzzle se tratara”. 

“Desde hace relativamente poco me resulta muy interesante utilizar formas geométricas puras. Rectas, círculos, óvalos. Así que generalmente empiezo a jugar con estas formas a través de reglas y plantillas y en ocasiones utilizo el dibujo a mano, para colorear la obra final digitalmente o no” – finaliza. 

Joaquín Aldeguer ha participado en varios concursos internacionales y sus trabajos se han publicado en diversos fanzines, diarios, y revistas independientes de España, Estados Unidos, Holanda y otros países.
---
Madonna - Joaquín Aldeguer


Jim Morrison- Joaquín Aldeguer


Zidane- Joaquín Aldeguer

venerdì 27 gennaio 2017

Giorno della Memoria




Giorno della Memoria, una data da non dimenticare in risposta ai negazionisti.
Marco DeAngelis




Considerate se questa è una donna,
Senza capelli e senza nome
Senza più forza di ricordare
Vuoti gli occhi e freddo il grembo
Primo Levi




Il tempo e la Storia - Ravensbruck il lager delle donne del 27/01/2017

Rai Cultura Il tempo e la Storia . Ravensbruck il lager delle donne. Con la prof.ssa Anna Foa


Tiziano Riverso

GIORNO DELLA MEMORIA ... corta

27/1/2017 - Dovrebbe sembrare incredibile, ma oggi a 72 anni dalla giornata che avrebbe dovuto mettere la parola fine agli oltraggi dell'uomo sull'uomo, ancora prosperano i muri, i fili spinati e le segregazioni in dispregio alla dignità delle persone.Indipendentemente dalle cause che le spingono a cercare cibo, riparo o salvezza, questi mezzi intollerabili soprattutto da parte del mondo "civilizzato".
Uber


Giornata della Memoria
Il 27 gennaio 1945 i soldati dell’Armata Rossa sovietica liberarono il campo di concentramento tedesco di Auschwitz, ad ovest di Cracovia, nel sud della Polonia. Mentre si avvicinavano, le SS iniziarono l’evacuazione. Circa 60 mila prigionieri furono costretti a marciare verso ovest, la maggior parte, per lo più ebrei, verso la città di Wodzislaw nella parte occidentale dell’Alta Slesia. Migliaia di persone furono uccise in fretta nei giorni precedenti, il più possibile. Durante la marcia della morte le SS spararono a quelli che, stremati, non potevano continuare a camminare. per il gelo e la fame. Morirono in più di 15 mila. Quando entrò, settant’anni fa, l’esercito sovietico trovò e liberò oltre 7 mila sopravvissuti, malati e moribondi. Si stima che circa 1,3 milioni di persone siano state deportate ad Auschwitz tra il 1940 e il 1945. Di queste, almeno 1,1 milioni sono state assassinate. Sono cose che tutti dovrebbero sapere… ma le ho riscritte qui, ora. Per l’ennesima volta. Per non dimenticarlo mai.
Pietro Vanessi

di Mario Airaghi


#giornodellamemoria – Der Untermensch
Il 27 gennaio è il Giorno della Memoria, celebrazione internazionale che onora le vittime dell’Olocausto: il massacro genocidio di 12/17 milioni di umani dei quali circa 6 milioni appartenenti al popolo ebreo: Shoah. Per arrivare a raggiungere  12, o peggio 17 milioni, dobbiamo elencarne altrettanti, o peggio di più, tra disabili, dissidenti politici, massoni, omosessuali, pentecostali, polacchi non ebrei, rom e sinti  (il loro olocausto si chiama Porajmos) slavi, testimoni di Geova
La Germania nazista ben coadiuvata dai suoi seguaci li archiviava solo in un nome: Der Untermensch, i sub-umani
Il giorno della Memoria è (dovrebbe essere) genuflessione, ascoltando echi assordanti di donne uomini e bambini che abbiamo marchiato subumani fino alla morte. Non li abbiamo riscattati, perciò quegli echi potranno mai più spegnersi. E’ vitale dunque per noi ricordarli tutti, proprio tutti, perché se non lo facciamo corriamo poi il rischio di innalzare barriere per diversificare gli uni dagli altri…




Makkox

Quale memoria? #giornatadellamemoria
Mondo Cana
La Storia

Fare memoria



Ricordiamoci
di CeciGian

*******************************





Ti possono interessare anche:



Giornata della memoria 2010

Giorno della memoria 2011

27 gennaio 2012 ... Giornata della Memoria.

Giornata della memoria 2013


Giornata della memoria 2014


Giornata della memoria







mercoledì 25 gennaio 2017

Giulio Regeni è passato un anno... QUINDI?

Un anno dopo la scomparsa del ricercatore, la verità sulla sua morte sotto tortura resta ancora da appurare.


Quindi. http://maurobiani.it/2016/03/04/memorandum-3/



L'omicidio di Giulio Regeni è stato commesso in Egitto tra il gennaio e il febbraio 2016. Regeni era un dottorando italiano dell'Università di Cambridge; fu rapito il 25 gennaio 2016, giorno del quinto anniversario delle proteste di piazza Tahrir, e il suo corpo fu ritrovato il 3 febbraio successivo.
Le condizioni della sua salma, ritrovata vicino al Cairo in un fosso lungo l'autostrada Cairo-Alessandria, hanno evocato ipotesi di tortura eventualmente in connessione con i legami che Regeni aveva con il movimento sindacale che si oppone al governo del generale al-Sīsī. L'uccisione di Giulio Regeni è oggetto di dibattito politico specialmente in Italia e motivo di tensioni diplomatiche tra Italia ed Egitto.

-

"Ciao Giulio. Un anno e nei tuoi occhi c'è ancora la stessa domanda..." 
#VeritàperGiulioRegeni #365giornisenzagiulio
Makkox per Gazebo




Verità. http://maurobiani.it/2016/02/05/verita-degitto/



Mauro Biani



L’ultimo video con Giulio Regeni.

**************









VERITA' PER GIULIO REGENI

al Sisi 
Verità per Giulio Regeni

Truth about Giulio Regeni

11 Apr 2016

Marilena Nardi










https://fany-blog.blogspot.it/2016/02/giulio-regeni.html

lunedì 23 gennaio 2017

L'elogio del forum di Aenigmatica

voi siete qui
Magnasciutti
Voi siete qui
ma da domani non più

24/1/2017 - IMPORTANTI MODIFICHE AL FORUM
« il: 10 Gennaio 2017, 11:39:54 »
Cari amici forumisti

      alcuni inevitabili aggiustamenti tecnici e editoriali ci costringono a tenere fermo il forum per qualche tempo.
      Il forum di Aenigmatica, dobbiamo riconoscerlo, ha avuto momenti di grande sviluppo ed energia nel passato. Tante amicizie si sono create, tanti si sono scoperti autori, tanti hanno avuto il piacere di discutere in spazi popolati da persone originali e propositive. Ora il web si è assestato in nuove dinamiche, ci si scambiano pareri e amicizie molto di più sui social network: i forum sono tornati appendici per lo più tecniche dei vari siti. Inoltre le più recenti tendenze legislative tendono a rendere i gestori dei forum responsabili delle opinioni di quanto scritto dagli ospiti, e tutto ciò richiede una presenza e un impegno che non tutte le realtà online possono permettersi.
     Dunque, questo stop è il momento per una riflessione interna, da editori, sulla prospettiva da dare al nostro glorioso spazio. Per ora la miglior cosa che possiamo fare è tenere aperto e accessibile “Edipeggio”, lo spazio più enigmistico-istituzionale legato all'oggetto della nostra pubblicazione. Le altre sezioni verranno fermate, ossia saranno in sola lettura per consentire a chiunque di andare a rileggere o pescare brani che gli sono particolarmente cari. I messaggi privati tra utenti verranno mantenuti, ma limitandone il numero e la durata. Dunque, nello specifico, dal 24 gennaio saranno apportate al forum le seguenti modifiche:

    La sezione «Edipo... e di peggio!» rimarrà attiva e aperta a tutti gli utenti con le medesime funzionalità e regole di frequentazione attuali. In questa sezione verranno trasferiti, da «Chiacchiere», i thread «Enigmatici enigmi laterali», «La ghigliottina», «Reazione a catena», «Il thread dei rebus» e «ZeroVero», per garantirne la continuità e la regolare fruizione.

    Dal 24/1/2017 le sezioni «Chiacchiere» (con la relativa sottosezione dedicata ai giochi fuori-Sfida pubblicati dal sito), «La Sfida», «Squadre e com... pazzi!», «Suggerimenti» e «Segnalazione guasti» verranno mantenute disponibili PER LA SOLA CONSULTAZIONE, e tali rimarranno fino al 28/2/2017, per consentire agli interessati di recuperare e salvare eventuali messaggi o conversazioni di interesse.
    Di conseguenza, sulle pagine del Forum non sarà più consentito commentare in alcun modo i giochi della Sfida o il «Gioco della Settimana», né aprire conversazioni che abbiano uno scopo diverso dalla proposta di giochi enigmistici; chiunque non si atterrà a questa indicazione incorrerà in un ban, della durata minima di quindici giorni.
    Le comunicazioni con la redazione relative ai giochi pubblicati dal sito saranno garantite via e-mail all'indirizzoaenigmatica@lasettimanaenigmistica.com. Non sarà garantita la comunicazione con i moderatori via messaggio privato.
    Nello stesso periodo, suggeriamo di provvedere anche al salvataggio dei messaggi privati di particolare interesse.

    Dall'1/3/2017 le sezioni in questione non saranno più consultabili né accessibili.

    A partire dalla stessa data, ogni utente avrà a disposizione un numero massimo di 150 messaggi privati: ogni nuovo messaggio privato, in arrivo o in uscita, che eccederà tale soglia provocherà la cancellazione del più vecchio fino allora presente.

   Amici, è stato un vero piacere ospitarvi e leggervi in tutti questi anni: siamo cresciuti insieme tra risate e discussioni talora accese, abbiamo pianto amici che sono partiti per sempre, abbiamo festeggiato compleanni e nascite. La nostra amicizia proseguirà in tutti gli altri spazi che ci siamo creati in questi anni.
Per ora, il forum di Aenigmatica torna ad essere un luogo di gioco.

Un carissimo saluto

Lo Staff



Ringrazio la redazione che mi ha accolto, che mi ha dato la possibilità di conoscere anche di persona, amici incredibili stupefacenti.
E' li su quelle pagine della  settimana aenigmistica che si è sviluppata e concretizzata l'idea del mio blog.
Ci rimangono 36 giorni per recuperare qualche pagina cara
per consentire agli interessati di recuperare e salvare eventuali messaggi o conversazioni di interesse prima che finisca tutto nell'oblio.

Sono tantissime le cose che salverei ma non ho il tempo ne le forze per farlo.
Siccome ringrazio ho pensato di farlo con i due Elogi di Rebus70
grandi capolavori di giochi di parole.



(Elogio dell') elogio del forum
Cari amici, con queste  mie righe vorrei poter partecipare a tutti il senso di ri-
spetto  e  ammirazione  da  me  provato  nei confronti di qualche particolare sog-
getto,  che  mi  coglie quando entro nel Forum.    E'  una sensazione di forte or-
goglio che  non  mi  abbandona  neanche  se, tentando una soluzione, cado nell'er-
rore.   Questo  è  dovuto  alla  presenza

domenica 22 gennaio 2017

Trump inauguration of Ann Telnaes

Cartoooning President Trump
Telnaes: His personality works well for caricature

Sketches from the Trump inauguration








intervista ad Anne Tealnes



President Trump's first dance with ethics 



-


Trump tweets that Russia "just said" the unverified report is a fabrication #TrumpsFactChecker
Trump tweets che la Russia "appena detto" il report non si è verificato, è un'invenzione. #TrumpsFactChecker
-


Ann Telnaes is an editorial cartoonist for The Washington Post. She won the Pulitzer Prize for Editorial Cartooning in 2001.
  Follow @AnnTelnaes

" Trump" di Angel Boligan

"Trump" di Angel Boligan (Messico)


Il giuramento




Trump e i tweet




Trump e l'immigrazione



El surpresivo triunfo de Trump


Trump e l'immigrazione 2


Trump ed i rapporti col Messico

Trump di Cristina Sampaio

Trump di Cristina Sampaio (Portogallo)


piu piu




Dia triste na expectativa de dias felizes…
Ontem, na urgência de colocar a animação no meu mural e de sair a correr para a RTP, faltaram-me fazer aqui referências fundamentais, que só hoje, depois de uma boa noite de sono, consigo acrescentar.
Sem o magnífico trabalho do animador Jorge Ribeiro, da excelente sonoplastia do Paulo Curado, e do constante feedback dos meus amigos co-SpamCartoon André Carrilho, João Fazenda e João Paulo Cotrim, que acompanharam o desenvolvimento do trabalho por Messenger, esta animação, tal como está, não teria sido possível. Obrigada camaradas!




Trump soma e segue!!

"Trump nomeia apoiante da construção de colonatos como embaixador em Israel
David Friedman quer mudar embaixada norte-americana para Jerusalém e ameaça romper décadas de esforços diplomáticos para resolver conflito israelo-palestiniano."
Trump somma e segui!!
" Trump nomina David Friedman, sostenitore della costruzione di insediamenti, ambasciatore in Israele. Minaccia di rompere decenni di sforzi diplomatici per risolvere il conflitto israelo-palestinese."


http://www.cristinasampaio.com
http://www.adrawingaday.cristinasampaio.com
http://www.facebook.com/cristinasampaio.cartoon
http://www.spamcartoon.com
http://www.casadalfama.com

sabato 21 gennaio 2017

Il giuramento solenne



il giuramento solenne
auguri, con questo signore ne abbiamo tutti bisogno

Marilena Nardi

Rinascita a Rigopiano


"Cuore e lacrima" - Alla mia terra, alle vittime...agli eroi.
Marco D'Agostino


Prima 3 scosse di terremoto e poi la slavina.
Si lavora senza sosta nella ricerca dei dispersi all'hotel "Rigopiano" di Farindola, spazzato via da una slavina mercoledì. Il bilancio attuale è di 11 sopravvissuti (9 salvati e i primi due scampati) e di cinque vittime estratte dalle macerie, 23 dispersi. I Vigili del Fuoco riferiscono di avere "altri segnali da sotto la neve e le macerie, stiamo verificando. Potrebbero essere persone vive, ma anche le strutture dell'albergo che si muovono sotto il peso della neve".
Terribile la tragedia di Rigopiano che evidenzia in toto i difetti ed i pregi del nostro paese.
 I difetti sono i ritardi burocratici davanti all’emergenza ,  la carenza di mezzi e di coordinamento. I pregi sono invece la forza di volontà dei sopravvissuti, le capacità professionali dei soccorritori e la passione dei volontari.
Meravigliosi quegli angeli del soccorso alpino e della Guardia di Finanza che nella notte, partono con gli sci con le pelli di foca per raggiungere sotto la bufera di neve Rigopiano, arrivano alle quattro del mattino e da allora continuano a scavare incessantemente.
Un grande abbraccio a tutti.


Rinascere
Rigopiano, 10 persone salve.
Oggi per il manifesto web.
L‘omaggio di Pazzo per Repubblica.
Mauro Biani 

-


Quanta neve!
Dovrete intervenire voi eroi!
Makkox #Gazebo
-


Purtroppo ci sono anche  i lupi e gli sciacalli...

Abruzzo
CeciGian